Torta Margherita


Il “mio” modo giusto per iniziare una bella giornata, è fare colazione in giardino, con una fettazza di torta margherita appena sfornata!
Dopo le piogge dei giorni scorsi, finalmente, stamattina c’era il sole; così, alle 06.40 del mattino, in piedi con ben 1 ora abbondante di anticipo rispetto alla norma, ho deciso di preparare una colazione come si deve, quindi ho usato questa ricetta dal sito di Gennarino, ma senza burro, con olio extra vergine d’oliva.
Il risultato è ottimo, la torta margherita, come si vede dalle foto, ha una colorazione leggermente più scura, dovuta proprio all’olio verde, inoltre è mooolto ma molto leggera, io me ne son mangiata metà (argh!! di una torta larga 26cm!) a colazione, inzuppata nel cappuccino o accompagnata dal tè (è andata così, prima mi son fatta quel mezzo litro di tè, con due fette, ma avevo ancora voglia di torta, così mi son fatta anche il cappuccino..bello, no? :-) )
Quindi, ho passato un’ora in giardino, seduta sull’erba, a mangiare, e leggere un romanzo che mi intriga parecchio, -L’amante- di A. Yehousca,
e son andata in ufficio con il pensiero fisso sulla colazione che mi preparerò domattina..

ingredienti:
130 gr di olio d’oliva extra v.
2 hg di zucchero
1 e 1/2 hg di farina
1 e 1/2 hg di fecola
4 uova
mezza bustina di lievito
1 cucchiaino scarso di bicarbonato
1 pizzico di sale

preparazione:
Sbattere i tuorli con lo zucchero, poi unire l’olio d’oliva.
Una volta che l’impasto è ben amalgamato unire farina, fecola, bicarbonato e lievito.
Montare le chiare a neve ferma con il pizzico di sale e unirle all’impasto delicatamente (prima di unire le chiare, l’impasto può sembrare troppo “duro”, ma non aggiungere latte
Imburrare una teglia e infarinarla, versare il composto e cuocere in forno a 180 gradi (forno statico) per 45/50 minuti.

7 thoughts on “Torta Margherita

  1. Posso esclamare…. santa paletta? O___o
    Come fai a trovare l’energia per svegliarti alle 6.30 e preparare la torta margherita?
    Io per colazione a malapena che riesco a inzuppare le fette biscottate nel tè! :-[
    Me triste, però metà torta… e cribbio!
    L’hai lasciata un pò a tuo marito?
    ^___^
    Buona colazione domani!
    Miao

  2. morrigan: allora, in realtà, mi son sentita costretta ad alzarmi, perchè dovevo fare quella cosa che fa la tipa che beve rocchetta ;-)
    e poi, mi son accorta che la giornata prometteva bene, sole, caldo & c…
    inoltre se non me lo godo adesso il giardino, mi prenderanno i romorsi quest’estate, quando non potrò uscire per gli stormi di zanzare tigre che mi perseguiteranno…:-(

    ehh..a mio marito ho portato la colazione a letto, vassoio con torta e cappuccino! mi son svegliata proprio bene :-D

    tulip: sai che però son più felice quando mi alzo presto? solo che mi costa sempre molta molta fatica, son anni che cerco di prendere il ritmo di andar a dormire presto, ma non ce la faccio…infatti stamattina ero in piedi alle 08.00 :-(
    sì, la torta è venuta bella alta, ti faceva venir voglia solo a guardarla!

  3. Ciao Isabilla! Not only is the recipe delicious, but your photos are gorgeous. I love the grass–it sings nature and springtime. Thanks for a lovely post!

  4. susan: ciao!! I’m so happy to read you again..:-*

    Ape: perfettamente d’accordo con te, mia mamma la preparava spesso, alla mattina presto, per far colazione prima di andare a scuola, e alle superiori gliela facevo fare, per portarla in classe e mangiarla insieme a tutti, prof compresi…così i pomeriggi, specialmente quello del lunedì che era lunghissimo, diventavano molto più spassosi…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>