Le zuppettine di asparagi…o di quello che volete!


Sono tornata, sono quasi sempre io…solo..che non mi chiamo più Isabilla
mi sono trasformata in Isabolla. :-D
C’è una spegazione alla lontanaza dal blog per quasi tre mesi..perchè in questi tre mesi praticamnte sono dovuta andare in letargo, ogni minuto libero è stato dedicato al dormire, ho dormito dormito e dormito.
E’ dura diventare mamma (che bella questa parola..mamma..ogni tanto me la ripeto da sola, aspettando il giorno in cui finalmente mi sentirò chiamare mamma :-) forse tra un annetto o giù di lì)
..
Ma ritorniamo al tema, la ricetta è a dir il vero una ricetta di un mese e mezzo fa, ora asparagi non se ne trovano più, ma l’idea è carina, e se ora non si trovano gli asparagi si può fare di piselli, lattuga, spinacine,..insomma sta alla disponibilità del momento, poi si serve a temperatura ambiente o calda (no in questi giorni no!!), con il crostino che più vi piace;
questi qui mi fanno impazzire, oltre ad essere esteticamente belli sono pure buoni, semplice fetta di pane con un velo di burro e una montagna di erba.

Ora scappo, davvero questa volta, per qualche giorno di vacanza in Provenza…ma ritorno presto :-)

tempo tot. 30 min

Ingredienti 4 persone:
un mazzetto di asparagi verdi o bianchi
1-2 spicchi d’aglio
2-3 filetti d’acciuga
fecola di patate
olio extra vergine d’oliva
peperoncino
(non serve sale perchè i filetti d’acciuga sono già salatati)

Procedimento:
mondare gli asparagi (l’apposito attrezzo per sbucciarli fa risparmiare tantissimo tempo!) ;
e tagliarli a tocchetti lasciando le punte intere.
In una padela scaldare un po’ d’olio con l’aglio ed i filetti d’acciuga, ed il peperoncino;
far insaporire ed aggiungere gli asparagi a tocchetti, farli saltare quindi versare 1/ 2 bicchiere d’acqua;
cuocere a fuoco medio-basso per 20-25 minuti finchè gli spinaci saran teneri (controllare durante la cottura che non si aciughi troppo l’acqua, se necessario aggiungerne), tenere da parte delle punte per decorare la zuppa;
aggiungere un cucchiaio di fecola per far addensare e frullare il tutto con il mixer.
Servire nelle fondine decorando con le punte d’asparago tente da parte.

11 thoughts on “Le zuppettine di asparagi…o di quello che volete!

  1. Isaaaa!!!!! Ero troppo preoccupata, ma apprendere questa notizia mi riempie di gioia, non ne avevo idea!!!!! Congratulations Mummy! Io tra qualche giorno ri-diventerò zia, e se diventarlo mi rende così felice…non oso immaginare cosa voglia dire diventare mamma.
    Inutile dirtelo: come al solito ricetta e annessa foto meravigliose! In giardino ho pure un grande vaso pieno di erba cipollina con tanti boccioli pronti a sbocciare…grande idea! E se mi dici pure che quei crostini sono così buoni, ci provo subito a pranzo!

  2. complimenti isabolla!!:)))) benvenuta nel club delle mamme! mi fa davvero tanto piacere sentire che questa è stata la causa della tua prolungata assenza.buona la ricetta, da provare, e comunque gli asparagi si trovano ancora, per fortuna.a presto,
    risonero

  3. kix: ciao cara :-)!
    volevo ringraziarti anche per il tuo messaggio lasciato tempo fa :-)
    eh..si, sembra proprio che io stia diventando mamma, anche se faccio fatica a crederci,
    e che sono già alla fine del 5° mese!!!
    Prova prova i crostini, anzi ti dirò, in Provenza li ho provati anche con il formaggio fresco di capra spalmato, miele d’acacia, ed erba cipollina, una goduria!!

    cistiana: anche tu mamma?
    eh sì, a novembre farò ufficialmente parte del club!
    beata te che li trovi ancora, io qui non ne trovo più da nessuna parte, mentre 2 mesi fa non riuscivo a smaltire tutti quelli che mi regalavano :-)

  4. una notizia bellissima che spiega la tua assenza, sono passata spesso a vedere se eri tornata..
    adesso però mi dici dove hai trovato quei bicchieri bassi?? non riesco a trovarliiiiiii

  5. ciao Francesca, sì grazie!! ho ricevuto i libri, anzi, sono arrivati quando ero in Provenza, mi ha fatto piacere!
    anzi pubblicherò una delle ricette che avevo inviato, così cito il libro :-)
    La provenza è meravilgiosa, c’ero già stata un anno fa, quest’anno abbiamo afatto un giro per la costa azzurra e devo dire che non vedo l’ora di tornarci :-D

    morrigan: ma grazie :-)

    monique: questi bicchieri sono veramente fighissimi, puoi metterli in congelatore, in forno….io li ho comprati al mercato, di marca x, 5 bicchieri a 5 euro, ma forse li trovi anche di qualche marca famosa, tipo bodum.

  6. li ho provati nella versione semplice che hai scritto nel post e hanno avuto un successone!!! davvero eccezionali. ora provo la versione #2…. :)
    e intanto son di nuovo zia!!! Vittoria è un amore, ma il piccolo gio mi ha rubato il cuore….ora mi chiama “ta-ta”, da sciogliersi in un millesimo di secondo. ;)

  7. ahhhhhhhh ma allora sei stata assente giustificata!! :-D ciao isabOlla, bentornata, sono davvero felice per te! tanti ma tanti auguri :-D spero di rileggerti presto! buone vacanze!
    :-***

  8. Ciao! Che bella notizia, sono molto felice per te! … e sai, anch’io sono stata lontana dal computer, e anch’io per la stessa ragione! :)

  9. kix: son felicissima che ti sia piaciuta la ricetta, è una gran soddisfazione :-)
    Vittoria è un bellissimo nome per una bimba, mi piace molto ed è poco usato.

    salsadirapa: eh sì, assente con giustificazione ;-) ..e grazie per gli auguri :)

    jhv: anche tu?? ma dai, ma ti sei trasferita a berlino? ero rimasta ai tempi di Trieste…ora vengo a trovarti..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>